lavastoviglie

In casa nostra abbiamo, come in molte altre case, tanti elettrodomestici. In realtà non sono tanti, non abbiamo cose superflue, ma abbiamo tutto quello che può servirci per guadagnare del tempo da dedicare alla famiglia e a me. Sono dell’idea che, se si fanno degli investimenti e non solo degli acquisti quindi si scelgono elettrodomestici in classe energetica elevata (da A++ in su) e di qualità, questi oggetti possono davvero diventare una chiave di svolta nell’ottimizzazione del tempo e permetterci di avere una casa efficiente e green.

Tra tutti gli elettrodomestici che utilizziamo in casa sicuramente quello che crea maggiori insidie nell’ottenere risultati davvero ottimali e nell’essere green è la lavastoviglie. Abbiamo provato diversi detersivi green, acquistati in vari negozi ed online, ed alcuni ci hanno soddisfatto, altri no.

Io come sempre non mi arrendo ed oltre ad aver individuato alcune pratiche che ne facilitano il funzionamento, mi sono ingegnata nel testare anche diverse ricette fai da te trovate sia in rete che durante alcune letture. Per queste realizzerò un post dettagliato, ecco però alcuni consigli utili per allungare la vita della nostra lavastoviglie e renderla più green!

Consigli green sull’uso della lavastoviglie:

  • sciacquare i piatti con una spazzola prima di metterli in lavastoviglie: può sembrare banale o un doppio lavoro ma è davvero fondamentale per ridurre al massimo i residui che possono intasare la lavastoviglie;
  • usatela solo a pieno carico, ridurrete i consumi e soprattutto gli sprechi. Se a cena siete in due o non cucinate lavate a mano oppure accumulate, dopo aver opportunamente risciacquato i piatti fino al riempimento;
  • non lavate mestoli in legno ed in genere oggetti di legno, le temperature troppo elevate della lavastoviglie potrebbero danneggiarli e ridurre il loro ciclo di vita;
  • non lavate le padelle antiaderenti, il materiale potrebbe danneggiarsi e non essere più funzionale alla cottura, meglio una bella lavata a mano;
  • non inserite vasetti con etichette, potrebbero staccarsi durante il lavaggio ed ostruire gli scarichi, con conseguenti disagi e guasti (meglio staccare prima l’etichetta con spugna e acqua calda);
  • se potete, evitate l’asciugatura dei piatti con aria calda, consuma il 45% dell’energia del ciclo e può benissimo essere evitata;
  • se le pentole sono troppo incrostate lasciatele in ammollo, una volta ammorbidito lo sporco sarà più semplice rimuoverlo e far si che il lavaggio in lavastoviglie sia ottimale;
  • pulitela regolarmente, una lavastoviglie pulita è efficente e funzionale allo scopo;
  • per profumarla e profumare le stoviglie usate mezzo limone, anche solo la buccia, un profumo duraturo, che sa di pulito e totalmente ecologico!

Voi che pratiche green utilizzate per rendere efficiente e ridurre l’impatto della lavastoviglie?

 

 

unsplash-logoBrooke Lark