Menu
BIMBI GREEN

Pannolini Lavabili, quello che ho imparato finora

Quando aspettavo il Nanetto non mi ero posta il problema dei pannolini, figuriamoci se avrei mai pensato di adottare i pannolini lavabili. Poi ho visto l’immagine qui sopra e constatato con mano che una volta a settimana un bidone di pannolini usati finiva alla raccolta rifiuti e mi sono resa conto che effettivamente l’impatto ambientale di un bambino, nonostante le sue dimensioni, è davvero imponente. A meno che non si applichi una strategia di Elimination Communication  i pannolini usati continueranno ad essere un “problema” fino allo spannolinamento.

E’ stato proprio spinta dal voler ridurre l’impatto ambientale del mio piccolo che mi sono affacciata sull’intricato mondo dei pannolini lavabili che all’inizio non avevo proprio preso in considerazione per pigrizia e per paura di non riuscire a gestire la mole di lavatrici e panni da asciugare (diciamo che la stagione in cui è nato non aiutava essendo pieno inverno). Ho cominciato a documentarmi e davvero questo mondo mi sta entusiasmando.

Utilissima per un primo orientamento è stata questa guida di Un Pediatra per Amico che fa un breve ma esaustivo riassunto delle varie tipologie di pannolini e delle loro peculiarità. Vinti i dubbi del Papà ho acquistato il primo slot di pannolini lavabili scegliendo i Pocket, che fra tutti mi sono sembrati i più pratici. Preziosi sono stati anche i consigli delle mamme che già li usano che trovate sul gruppo Facebook Pannolini Lavabili & Supporti bebè.

Per ora i vantaggi indubbi che ho trovato a favore dei pannolini lavabili sono:

  1. Riduzione drastica delle spese: è vero che un singolo pannolino lavabile costa quasi un pacco di pannolini usa & getta, quindi è necessario un investimento iniziale più alto, però è altrettanto vero che un pannolino lavabile è riutilizzabile se non all’infinito fino a che il bimbo non viene spannolinato ed eventualmente per dei fratellini o sorelline;
  2. Riduzione drastica della spazzatura: i pannolini usati vanno in lavatrice, non più nel bidone
  3. Sembrerà banale ma i pannolini lavabili sono traspiranti e non portano il culetto del bimbo a temperature inaffrontabili e conseguenti irritazioni da pannolino
  4. Rispetto della pelle dei piccoli, i pannolini lavabili non vengono trattati o sbiancati con agenti chimici che quindi non vengono a contatto con la pelle dei bimbi

Certo, io per prima ho avuto dei dubbi e sto cominciando ora ad usare i lavabili ma ci sono anche alternative green ai classici pannolini. Ne trovate un’ottima descrizione qui.

E invece qui trovate 10 buoni motivi per scegliere i pannolini lavabili dal blog di Daniela Goingnatural.

 

About Author

Aspirante mamma green che cerca di rendere il suo passo più lieve con due bimbi, un marito, un cane e un adorato lavoro come insegnante!

No Comments

    Leave a Reply