La gravidanza molti la definiscono uno “stato di grazia”. Per me non è stato proprio così, ho visto il mio corpo cambiare in pochissimo tempo, i primi sintomi della gravidanza li ho avuti da subito quindi non ho avuto nemmeno la necessità di fare un test per capire di essere incinta (poi l’ho fatto eh!), e per me che amo fare sport lo stop obbligato, anche se non totale, dei primi mesi è stato uno shock non da poco. In realtà non mi sono mai fermata del tutto ma le attività che facevo prima non erano proprio adatte ai mesi di gestazione. Praticavo fitboxe e spinning e non sono propriamente delle attività adatte ad una donna in dolce attesa.

La vita cambia drasticamente in gravidanza e le emozioni sono tutte amplificate. Ricordo ancora le lacrime nel bagno dell’ufficio per una cavolata successa pochi minuti prima, o la stizza che mi provocavano i commenti di chi mi diceva che avevo il viso rovinato, i fianchi ingrossati, il seno che scoppiava. In questi momenti mi sono resa conto che l’ironia è la miglior soluzione, solo che me ne sono resa conto a posteriori. Adesso mi è facile ridere sopra a certi episodi, all’epoca no, le lacrime erano all’ordine del giorno.

Un libro ironico e divertente per affrontar la gravidanza a suon di illustrazioni!

Ecco perché a tutte le donne che scoprono di essere in dolce attesa consiglio questo libro, una sferzata di ironia e simpatia che saprà farvi ridere anche delle più assurde paturnie vi verranno in mente. Il libro si intitola Mamma Mia e l’autrice Agustina Guerrero. Argentina trapiantata a Barcellona da molti anni, Agustina è un’eccellente illustratrice, ne avrete la prova visitando il suo sito, e ha realizzato questo libro su esperienze di primissima mano, ovvero durante la sua gravidanza.

Il fatto di averlo scritto durante la gravidanza le ha dato modo di disegnare un vero e proprio diario a fumetti di tutte le sensazioni, tutte le emozioni, paure e gioie che una donna vive in questi nove mesi, emozioni che ho ritrovato con un sorriso di leggerezza, quella che hai quando abbracci quel batuffolo che hai atteso per mesi.

Certo ogni gravidanza è a sé, ma vi assicuro che alcune emozioni sono universali, come quella del primo calcio nella pancia, o la prima ecografia.

Mamme e non mamme, ma anche papà sfogliate questo libro, per un po’ di sana ironia e divertimento!

 

 

Il libro lo trovate nelle librerie oppure al link Amazon sottostante.


Buona lettura!

 

Il contenuto di questo post può essere considerato sponsorizzato da Edizioni BD, mi è piaciuto e ve l’ho proposto!