Per il giorno del mio compleanno, 28 ottobre, ho deciso di farmi un bel regalo, di quelli alternativi che piacciono a me. Sono stata alla Bottega Sfusa di Laura Failla a Padova.

Erano ormai settimane che la seguivo sui social e davvero non vedevo l’ora di conoscere questa piccola bottega nel centro di Padova da dove non si portano a casa alimenti confezionati ma solo sfusi. Ammetto che avevo delle aspettative altissime viste le foto e visto quanto sfidante sia stata la scelta di Laura e non posso non ammettere che quello che ho visto e respirato dentro al negozio ha superato notevolmente le mie aspettative. 

Il negozio, che si trova in via Francesco Severi, è una chicca per la mia città in quanto riesce a trasmettere l’essenza di una vita più sostenibile e più attenta alla qualità del cibo, ideologie che condivido e che stanno entrando a far parte a pieno titolo del mio percorso personale di crescita.

All’interno della Bottega Sfusa potete trovare una quantità di cibi e proposte che, quando sono uscita, mi sono chiesta come facciano a stare tutte li dentro. Un vero e proprio universo dove la qualità del cibo arriva prima di qualsiasi altra caratteristica.

Oltre a tutti i prodotti che trovate all’interno del negozio, che spaziano da pane, pasta, legumi, farine per arrivare fino a detersivi alla spina e cosmetici, Laura organizza anche dei corsi di cucina in collaborazione con una professionista che sono davvero interessanti perchè affrontano delle tematiche molto all’avanguardia nel campo dell’alimentazione e propongono utilizzi di cibi alternativi ed innovativi.

Inoltre, sempre tramite La Bottega Sfusa potete entrare a far parte di gruppi di acquisto che vi permettono di acquistare alcuni prodotti come avocado bio siciliani, frutta e verdura bio e molto altro.

Ma la cosa che più mi è piaciuta di questo negozio è stata la clientela. vedere la gente arrivare carica di vasetti di vetro, che io adoro e uso per organizzare la nostra dispensa, mi ha fatto capire com’è importante avere cura dell’ambiente partendo dai piccoli gesti. Se pensiamo a quanto packaging finisce ogni giorno all’interno di bidoni della spazzatura stiamo ancora immaginando troppo poco rispetto alla realtà. E a tutto questo aggiungiamo il cibo che viene gettato perchè troppo. Una montagna di rifiuti che viene generata quotidianamente e che passa inosservata perchè ormai siamo abituati a questa triste realtà.

Se tutti noi utilizzassimo cibo non confezionato come cambierebbe la nostra vita? Come sarebbe l’impatto dell’uomo sull’ambiente?

Sicuramente ci sarebbero meno sprechi, si comprerebbe il giusto. 

Certo, l’impatto economico di una scelta del genere sarebbe evidente soprattutto in relazione alle aziende che producono tutti i materiali che vengono utilizzati per realizzare le confezioni, ma siamo sicuri che sarebbe poi un impatto così negativo?

Quindi grazie Laura per la tua Bottega Sfusa, non solo per i buonissimi prodotti ma anche per gli spunti di riflessione che un’attività come la tua sa dare.

 

La foto del post è della pagina ufficiale Facebook de La Bottega Sfusa

La trovate su:

Facebook La Bottega Sfusa

Instagram labottegasfusa

Sito web www.labottegasfusa.it

 

Laura ha anche un interessantissimo blog di cucina ma non solo, lo trovate a questo link Mangia come corri