gadget ecologici

Il mese di dicembre è senza dubbio uno dei più intensi dell’anno per quanto riguarda impegni ed uscite perché si vuole cogliere, almeno nel mio caso, l’occasione degli auguri come un momento di condivisione e per rivedere le persone a noi care e con le quali ci piace passare del tempo.

Senza dubbio è anche il mese in cui si accumulano molti oggetti, i classici pensierini o in caso di eventi gadget, che vogliono lasciare il ricordo di quel momento.

In molte occasioni, in particolare quando mi occupavo di marketing, molti eventi erano l’occasione per fare networking e per conoscere di persona collaboratori e nel corso degli anni ho accumulato moltissimi gadget, oggetti e merchandising che ho utilizzato poco e che in alcuni casi ho direttamente eliminato. Eliminando o non usando questi oggetti hanno perso il loro valore e sebbene sia rimasto il ricordo a volte avrei bisogno di qualcosa di tangibile per riportare alla memoria un fatto o un determinato avvenimento.

Credo che questo sia il terrore di qualsiasi organizzatore di eventi o chiunque si occupi di comunicazione: non aver saputo lasciare il segno tangibile del proprio operato.

Scegliere un gadget non è semplice ma al contrario deve essere studiato attentamente per poter far breccia nel cuore delle persone che lo riceveranno.

Per quanto mi riguarda per poter entrare in casa mia un gadget deve avere un utilizzo ben preciso e rendersi quindi “utile” al mio stile di vita e alle mie necessità.

Gadget ecologici e utili

Può sembrare un ossimoro ma invece non lo è. Scegliere gadget ecologici personalizzati è possibile e dovrebbe essere la regola per regalare ai propri collaboratori, amici, colleghi qualcosa che faccia bene a loro e all’ambiente e che sia curato nei minimi dettagli.

Su pubblicarrello.com si possono trovare tante proposte per realizzare degli oggetti personalizzati che parlino di noi a chi ci circonda ma che allo stesso tempo facciano bene all’ambiente, il bene che ci accomuna come esseri umani.

Il gadget oltre a diventare “buono” perché sostenibile diventa anche utile e fa parlare bene di noi perché se viene usato viene anche visto da altre persone che si faranno subito un’idea positiva della nostra attività, qualunque essa sia.

Personalmente trovo davvero carine ed evergreen le shopper di cotone riciclato, che sono un must have per chi, come me, ha scelto di ridurre i rifiuti e quindi ne usa tantissime in tutte le occasioni. Le shopper possono essere maxi, a zainetto, standard ma sono comunque utilissime e danno tantissima visibilità.

Un altro gadget delizioso è la matita che a fine ciclo di vita può essere piantata e diventa una pianta oppure i pratici block notes di carta riciclata utilissimi per liste della spesa e per appunti presi al volo.

Insomma, le alternative ai classici gadget di plastica ci sono e sono pronte per essere utilizzate anche da chi non ha mai pensato di parlare del suo impegno a favore dell’ambiente attraverso questi oggetti!