La caduta dei capelli dopo il parto viene spesso attribuita alla fase di allattamento che in realtà è “innocente” in quanto la caduta massiva di capelli è dovuta allo sbalzo ormonale che segue la gravidanza. Durante i 9 mesi di gestazione infatti il nostro organismo produce molti estrogeni che donano lucentezza sia a capelli che pelle. Il loro calo, e la produzione di prolattina nel caso di allattamento al seno, ha come conseguenza la perdita di capelli che, nel mio caso, è stata davvero massiva.

Partendo dal presupposto che non c’è modo di evitare questo fenomeno che si protrarrà più o meno per i primi 12 mesi del bimbo è possibile però alleviarlo, curando molto l’alimentazione e con alcuni piccoli accorgimenti estetici che possono venire in aiuto.

Piccoli trucchi da seguire per arginare la caduta dei capelli:

 

  • evitare lacci, fasce ed elastici troppo stretti che possono spezzare i capelli, io avendo i capelli corti non ho avuto questo problema ma mi rendo conto che per le mamme con i capelli lunghi sia inevitabile raccoglierli;
  • utilizzare prodotti delicati, possibilmente realizzati con sostanze naturali (potete sceglierli utilizzando Biotiful);
  • lasciar asciugare i capelli senza utilizzare phon o piastra (in ogni caso non strofinarli con forza con l’asciugamano);
  • utilizzare degli oli naturali per rinforzare il capello. Io ho utilizzato semplice olio di mandorle ma ce ne sono in commercio che possono essere utilizzati. Ovviamente è bene informarsi prima se le sostanze al suo interno sono compatibili con l’allattamento;
  • fare degli impacchi con semi di lino;
  • lasciar passare qualche giorno da un lavaggio all’altro per non “stressare” i capelli e il cuoio capelluto (nel caso delle mamme ne passano anche molti di più, è però essenziale non trascurare il nostro corpo che in questa fase è a dir poco indispensabile)

 

Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante, soprattutto in questa fase delicata, quindi ecco alcuni consigli alimentari che possono aiutare a limitare la caduta dei capelli.

Alimenti consigliati per alleviare la caduta dei capelli:

 

  • Consumare cibi ricchi di vitamina C e vitamina E come legumi, frutta, verdura, pesce e carne, che conferiscono anche un giusto apporto di proteine;
  • Integrare l’alimentazione con acidi grassi benefici come quelli contenuti nell’olio di oliva, semi di lino e mandorle;
  • Consumare regolarmente cereali integrali;
  • Consumare alimenti ricchi di ferro e zinco (spinaci, legumi, miglio, piselli, semi di zucca)

Altri consigli che ho recuperato per arginare la caduta dei capelli sono relativi all’utilizzo di lievito di birra (che non ho potuto testare a causa della mia intolleranza) e uso dello zenzero (utilizzandolo spesso non ho potuto capire se effettivamente ha avuto effetto su di me o meno).

In definitiva seguire un’alimentazione varia e ricca di frutta e verdura è sicuramente il comportamento alimentare più indicato per alleviare tutte le conseguenze derivanti dallo sbalzo ormonale post parto. Quindi largo ai prodotti di stagione e il più possibile naturali e biologici che aiutano sia il nostro corpo che il nostro umore.

Ma in assoluto il consiglio migliore è quello di portar pazienza, mantra per le mamme, i capelli ricresceranno più forti e belli di prima e pronti per essere tirati dalle abili manine del vostro pargolo!