Alimentazione complementare a richiesta, mettiamoci nei panni del bambino

Eccoci arrivate al terzo appuntamento dedicato allo svezzamento con la Dietista Elena Aprile. Oggi Elena ci spiegherà perchè bisogna parlare di Alimentazione Complementare a richiesta e quali sono le peculiarità di questa terminologia, rispetto a quella classica. ________________________________________________________________________ Nell’ultimo articolo abbiamo definito quali sono i segnali da osservare nel bambino per capire che è pronto a iniziare l’alimentazione complementare e cioè l’introduzione dei cibi solidi in affiancamento al latte che rimane comunque l’alimento centrale. Nell’articolo precedente abbiamo invece definito i due tipi principali di svezzamento: quello tradizionale, con le classiche pappe ed eventuali omogenizzati, e l’autosvezzamento, con cui il bambino assaggia ciò che mangiano i genitori, che presuppone che l’alimentazione della famiglia sia equilibrata e genuina. In questo caso al bambino viene offerto il cibo preparato per la famiglia e lui consumerà ciò a cui … Leggi tutto Alimentazione complementare a richiesta, mettiamoci nei panni del bambino