Gennaio è il mese dell’organizzazione, per affrontare il nuovo anno al meglio bisogna essere organizzati e gestire al meglio le spese di casa è essenzialeParlare di denaro non mi è mai piaciuto, l’ho sempre ritenuto un mezzo per fare altre cose ma mai la mia ragione primaria per lavorare. Nella casa pre nanetto avevo addirittura stabilito nelle regole di casa che non si parlasse di denaro (mio marito lavora in banca quindi un po’ di deformazione personale ce l’ha), mi è sempre parso davvero troppo superficiale anche se non posso negare che, qualche attenzione in più e qualche accortezza nel risparmio permette di “mettere da parte” qualche soldino per fare cose belle con la famiglia, o acquistare cose utili che possono rendere migliore e più green la nostra vita.

Come per molte altre cose l’organizzazione è d’obbligo nel risparmio sia esso di tempo, denaro, energia e qualsiasi altra cosa. Però trovare il metodo giusto per risparmiare, un metodo che entri a far parte delle nostre abitudini e della nostra famiglia non è semplice.

Tenere traccia di tutto per agire

Per capire dove si possono limare le spese io trovo fondamentale annotare quali sono le entrare e le uscite e qui per me è arrivata la fase più difficile. Non è semplice quando si è in due tenere traccia di tutte le spese quotidiane soprattutto quando si hanno abitudini diverse o si fanno spese che diamo per scontate. Annotare ogni singolo caffè di mio marito è un’impresa titanica, che infatti è naufragata dopo qualche settimana.

Ho capito che per me, e di conseguenza per la mia famiglia, è sufficiente un planning mensile o un planning settimanale. Un planning quotidiano mi farebbe solo perdere tempo senza ottenere i risultati sperati.

Detto questo la soluzione che sto adottando per questo 2018 è quella del kakebo, il famoso libro dei conti giapponese, però personalizzandola sulla base delle mie esigenze e necessità. 

Cos’è il kakebo e come usarlo

Il kakebo è essenzialmente il libro dei conti di origine giapponese che negli ultimi anni sta avendo molto successo anche in Europa. Secondo i giapponesi tenere traccia di tutte le spese che si sostengono in un mese aiuta a sentirsi meglio e permette di avere maggiore autodisciplina nella gestione delle finanze.

Se ci pensiamo è vero: sapere quanto spendiamo può aiutare a limitare alcuni “sfizi” a favore di cose più utili e formative.

Il kakebo è indubbiamente utile per diversi motivi:

  • mappando tutte le entrate e tutte le spese che avvengono in casa permette di avere sempre il quadro della situazione completo
  • consente di capire dove si possono ridurre delle spese
  • permette di accantonare delle somme da dedicare a cose divertenti e utili

Potete acquistarlo sia in libreria che su Amazon utilizzando questo link.

Kakebo gratis online

Ho selezionato per voi una serie di stampabili che potete trovare sulla mia bacheca Pinterest che andrò ad aggiornare costantemente. La trovate a questo link.

Voi come vi organizzate con le spese di casa? Utilizzate un sistema di gestione?

 

 

 

 

unsplash-logoAleks Dorohovich